Guida turistica Puglia > Salento >

Viaggio tra le perle del Salento

Da visitare nella zona

La terra del Re Sale, mitico sovrano dei Messapi, è un luogo magico che identifica in primis un’identità culturale. Il paesaggio del Salento è caratterizzato dalla presenza di ulivi secolari, masserie fortificate, terreni dal tipico colore rosso e dai caratteristici muretti a secco. I colori della terra sono a contrasto con il mare Adriatico che tende al blu e dal verde azzurro dello Jonio. Uno scenario meraviglioso nel quale anche l’architettura gioca un ruolo dominante: torri costiere d’avvistamento, case di un bianco candido ed il classico barocco leccese con la pietra giallo rosacea. Lecce: Piazza Duomo.

Le coste del Salento sono ampie e sabbiose sullo Jonio, mentre l’Adriatico è contraddistinto da incantevoli scogliere a picco sul mare, un paesaggio da sogno, che regala emozioni uniche. 


Lecce è la città barocca per eccellenza: le sue architetture sono uniche, ricche e maestose, tanto da essere considerata la Firenze del Sud. Lo stile barocco e la pietra leccese la fanno da padroni nel borgo antico della città, la Chiesa di Santa Croce ed il celebre Palazzo dei Celestini, attorniate da una moltitudine di piccole chiese greche rendono la città uno scrigno di tesori.  In piazza Sant’Oronzo si erge imponente la statua dedicata al Santo e l’anfiteatro romano regala alla città un’impronta classica. In Piazza Duomo la splendida Cattedrale, il Palazzo del Seminario, il Campanile e l’Episcopio. La città di Lecce si trova a circa 10 chilometri dal mare e la zona appartenente alla città nota come località balneare è San Cataldo, dove è presente un circolo velico molto importante, ubicato nei pressi dell’antico porto di Sant’Adriano. Otranto: bastione dei Pelagi.

Otranto è la città più ad oriente d’Italia ed il suo borgo antico è stato inserito nell’elenco dei borghi più belli d’Italia. Il famoso faro della città è il testimone del glorioso passato di conquiste. Punta Palascia conosciuta come Capo d’Otranto è uno scorcio ricco di fascino ed il Faro è considerato uno dei più importanti del Mediterraneo.

Santa Cesarea Terme è un piccolo borgo adagiato sulla costa sud-orientale del Salento.Sorge su un’alta collina ed è rinomato per il suo stabilimento termale dalle importanti proprietà curative. Ad impreziosire il borgo antiche ville in stile Liberty, scalinate bianche ed antiche chiese, tra cui la Chiesa Madre del Sacro Cuore risalente al 1300. 
Santa Maria di LeucaPunta Ristola è la parte più estrema del Salento che separa i due mari: qui sorge la meravigliosa Santa Maria di Leuca, località turistica ricca di interessanti luoghi da visitare: le ville ottocentesche, il faro di Leuca, la Torre dell’Omomorto e le caratteristiche grotte.
Torre San Giovanni è la marina di Ugento. Circondata da pinete è un vero e proprio paradiso, caratterizzata da mare basso e cristallino, che sembra una grande piscina naturale. La spiaggia è bianca e fine e la presenza di dune basse ricche di macchia mediterranea rendono questo luogo quasi selvaggio. Non solo spiagge ma anche basse scogliere e calette tra gli scogli diversificano il paesaggio. A Torre San Giovanni sono stati rinvenuti i resti del porto romano di Auxentum ed anche di mura messa piche risalenti al IV secolo a.C
Gallipoli è una perla tutta da scoprire: è divisa in due parti, con un borgo sulla terraferma ed un suggestivo centro storico che sorge su un isolotto artificiale, il quale è collegato al resto della città da un ponte risalente al 1600. È la città simbolo del Salento, conosciuta come Perla dello Jonio. Visitando il centro storico meritano una visita il Castello Angioino, la Cattedrale di Sant’Agata,la fontana greca e le numerose chiese disseminate in tutto il territorio.  Molto particolare è l’isola di Sant’Andrea, raggiungibile tramite imbarcazioni, che conserva un ecosistema incontaminato, con un patrimonio naturalistico di pregio.
Porto Cesareo con le sue acque cristalline e le sue lunghe spiagge è una delle località più belle del Salento. Qui è stato istituito il Parco Marino Nazionale, che si estende da Punta Prosciutto a Torre Inserraglio, dove si trova la prateria sommersa di Fanerogame, una vera e propria rarità a livello biologico. In questa zona si possono fare immersioni per ammirare gli splendidi fondali abitati da crostacei, pesci colorati, molluschi e tartarughe. Di fronte a Porto Cesareo uno splendido arcipelago di isolotti, tra i quali spicca L’Isola Grande, conosciuta come Isola dei Conigli, dove un tempo era presente un allevamento degli stessi, oggi c’è un Parco Naturalistico molto interessante. Le acque trasparenti, le dune naturali ricoperte da macchia mediterranea ed i fondali bassi per decine di metri rendono l’atmosfera di questo angolo di paradiso unica, ideale per chi ama fare le vacanze in luoghi incontaminati. 
.

 

Villaggi, hotel a Carovigno (BR)

Villaggi, hotel a Ugento (LE)

Villaggi, hotel a Vernole (LE)

Video Correlati:

Viaggio nel Salento

La costa adriatica da Otranto a Santa Maria di Leuca.

Salento meraviglioso visto dal cielo con un drone.

Salento: come arrivare

Le autostrade principali per arrivare in Salento sono la A14 Bologna-Taranto e la A16 Napoli-Canosa. All'altezza di Bari è necessario lasciare l'autostrada ed immettersi sulla SS 613 fino a Lecce.

L'aeroporto del Salento si trova a Brindisi, a circa 40 chimometri da Lecce. Qui arrivano ogni giorno voli provenienti dalle maggiori città italiane ed europee. 

La stazione ferroviaria del Salento si trova a Lecce, la quale è ben collegata con le principali città italiane. Da Lecce è possibile raggiungere le altre città salentine grazie ai treni locali.

P.Iva 03174460786
R.E.A. di Cosenza: CS 216096 - Licenza N° 47462-51 Provincia di Cosenza
Copertura Assicurativa Filo Diretto Polizza N° 1505000761

Copyright © Vacanze Villaggi Mare Tour Operator 2012-2018

Scrivici con WhatsApp
3427822921

Scrivici con WhatsApp
3427822921