Itinerari gastronomici >

La cucina cilentana tra sapori e tradizioni millenarie

Mozzarella cù a murteddaUno dei pilastri della cultura cilentana è la sua gastronomia fatta di ricette secolari che si tramandano di generazione in generazione. Prodotti semplici  che vengono lavorati a mano per creare pietanze dal sapore unico. Uno dei prodotti meglio rappresentativi della cultura culinaria del Cilento è la mozzarella, tra cui spiccano la mozzarella di bufala campana Dop e la mozzarella cu’ a mortedda,  che nasce da un particolare modo di conservarla nelle foglie di mirto. Questa conservazione crea un formaggio asciutto e compatto dalla forma allungata ed irregolare, con una pasta bianca. Nella zona del Cilento sono numerosi i caseifici che offrono queste gustose varietà. Il Caciocavallo podolico ed il Caciocavallo ricotta sono altre due eccellenze del territorio cilentano, impossibile resistere! La soppressata di Gioi è un salume tipico dell’entroterra, presidio Slowfood. 
A Paestum il carciofo tondo è un gioiello della terra che ha ottenuto il marchio IGP. Il fagiolo di Cotrone è una varietà speciale, caratterizzato da una cottura rapida ed una consistenza soffice. Questo fagiolo bianchissimo viene coltivato qui da millenni. I legumi sono protagonisti di questa cucina, infatti un’altra specialità è la Maracucciata, una polenta a base di maracuoccio, un legume molto piccolo simile al pisello. I Ciccimmaretati sono un must: una gustosa zuppa a base di legumi, grano e granoturco condita con il preziosissimo olio di oliva del Cilento e tanto peperoncino.  Le olive ammaccate salella sono lavorate rigorosamente a mano, schiacciate con una pietra di mare e preparate con una particolare salamoia, una lavorazione che dura fino a  cinque giorni!
Anche il mare qui è molto generoso, le alici di Menaica sono una rarità in quanto  la Menaica è una particolare tecnica di pesca che permette a queste alici pescate dai pescatori di Pisciotta di mantenere un gusto particolare. Ad Agropoli viene celebrata la sagra del Pesce Azzurro, mentre a Santa Maria di Castellabate la sagra del pescato di paranza. I fichi bianchi di Prignano e Ogliastro sono una  specialità che ha ricevuto il riconoscimento Dop. I fichi bianchi vengono mondati ed essiccati al sole per poi essere utilizzati nelle più svariate ricette. 
Insomma il Cilento è una terra che offre mille sapori tutti da scoprire e  tutti  diversi, legati alla tradizione secolare che contraddistingue uno dei territori più belli d’Italia. 

 

Pubblicato il 20/05/2016

Lascia un commento

Nome

Email

Testo



Leggi i commenti

Al momento non sono presenti commenti per l'articolo che stai leggendo.
P.Iva 03174460786
R.E.A. di Cosenza: CS 216096 - Licenza N° 47462-51 Provincia di Cosenza
Copertura Assicurativa Filo Diretto Polizza N° 1505000761

Copyright © Vacanze Villaggi Mare Tour Operator 2012-2017

Scrivici con WhatsApp
342 7822921

Scrivici con WhatsApp
3427822921